La nostra idea di bellezza

In ogni momento della nostra vita siamo circondati da immagini.

Ogni oggetto e ogni donna o uomo fa parte della rappresentazione del mondo e noi ne siamo spettatori attivi che interpretano i segni e i simboli che ci circondano attraverso il filtro della cultura in cui siamo nati. Ma c’è qualcosa che sempre sfugge a questi filtri culturali, qualcosa che per tutti, su questo splendido pianeta è uguale e riconosciuto: è la bellezza. 

Per cogliere la bellezza esiste in noi un “organo”, per lo più misterioso, che ne coglie l’essenza. Una tigre o un cavallo da corsa sono per ogni cultura belli. Così animali, esseri umani, oggetti e paesaggi vengono filtrati da questo organo sottile che, a meno di malattie dell’anima, ci guida a nostra insaputa verso ciò che è bello. Ancor più misterioso e raro e delicato è l’organo che ci fa sentire il fascino. Molte cose sono belle nel nostro mondo. Poche sono affascinanti, cioè sono in grado di sospenderci in una osservazione estatica senza poter dare una spiegazione razionale di tale malia. Lo si dice di certi paesaggi, di alcune creazioni architettoniche  e soprattutto di taluni uomini e donne.

Ecco, noi ci occupiamo di bellezza e fascino. Con i nostri prodotti, con la ricerca e il rispetto di ciò che la natura ci dona, cerchiamo di far emergere e mantenere la bellezza che ognuno di noi ha in modo innato, a prescindere dall’aspetto, dal colore e dall’età. E quando la natura ha donato fascino, cerchiamo di esaltarlo naturalmente. 

Tutti i nostri prodotti agiscono assecondando la fisiologia, mai forzandola o violentandola. Nei nostri laboratori i principi attivi vengono trattati con il massimo rispetto al fine di trasferire la bellezza implicita negli equilibri naturali, sui volti di chi userà i nostri prodotti.